Registrati /Login
impro_back

Docenti e Masterclass

AgorApp - Anno 0: Docenti e Masterclass

3 Masterclass, formate da un massimo di 30 partecipanti ciascuna, divise per conoscenza nel campo dell’improvvisazione, in base agli anni di esperienza maturata che per 6 ore al giorno lavoreranno, tutti insieme o in piccoli gruppi con il docente, in un continuo e reciproco scambio di nozioni e opinioni, in un turnover tra chi fa, chi osserva e chi tramanda.

Il docente di turno replicherà la stessa lezione per i 3 gg del raduno ma con dinamiche e finalità pensate e preparate per ogni singola Masterclass e per i 3 diversi livelli degli allievi partecipanti.

Gli orari delle Masterclass:

Giovedì 3 gennaio dalle 14.00 alle 20.00
Venerdì 4 gennaio: dalle 13.00 alle 19.00
Sabato  5 gennaio: dalle 13.00 alle 19.00

 

----------------------------------------------

THE STORYTELLERS

Docente: Inbal Lori (Israele)

Cos’é una storia? Cosa rende una storia una storia? Perché andiamo a teatro o al cinema? Che cosa ci aspettiamo di trovare? E come possiamo usare questo da improvvisatori, per raccontare storie?
Dal mio punto di vista, una storia è qualcosa che arriva per raccontare a noi stessi qualcosa di noi, delle nostre vite, delle nostre famiglie, della società, della politica.
Quindi per raccontare una bella storia abbiamo bisogno di usare noi stessi, la nostra famiglia, società e politica.
Quindi per raccontare una bella storia abbiamo bisogno di usare noi stessi, i nostri sogni, le nostre paure, esperienze e punti di vista.
Questa Masterclass presenterà una serie di strumenti, tecniche e stili di story telling che potrete personalizzare e utilizzare in tutte le vostre avventure improvvisative!

CURRICULUM INBAL LORI

Si è diplomata alla Jerusalem Art High School e alla Scuola di Recitazione Nissan Nativ.
Ha sempre scritto e recitato per la televisione e il teatro, vincendo numerosi premi e borse di studio, sia come attrice che come autrice.
Inbal ha cominciato ad improvvisare nel 2001 a Tel Aviv dove ha creato il gruppo 3Falling e condotto una scuola di improvvisazione dal 2013 al 2017.
Nel 2015 Inbal si è trasferita a Berlino e da allora ha insegnato e fatto spettacoli in tutto il mondo: USA, Canada, Australia ed Europa.
I suoi spettacoli includono il suo show solista “Fragments of life” e show a coppie come “Click” con Tim Orr (San Francisco), “The Lorilees” con Lee White (Canada), “The Fun Fatales” con Paula Galimberti (Spagna) e “Playing with the enemy” con l’improvvisatore arabo Zaki Zikani.

Un attore è per prima cosa un corpo in scena. Solo da come entriamo in scena il pubblico sarà subito incuriosito dal cercare di capire chi siamo, dove siamo e cosa ci sta succedendo. Ma spesso abbiamo poca fiducia nella capacità comica e narrativa del nostro corpo e lasciamo che la testa ci guidi e affronti il fatidico “e ora che faccio?”
Finiamo così, in piedi, fermi a parlare e più le parole si sommano e più tutto diventa complesso lasciando poco spazio al divertimento.

Questo lavoro mira a recuperare il gioco e il rischio ampliando le possibilità espressive e creative dell'azione nel “qui e ora”. Alleneremo il linguaggio del nostro corpo, pancia, cuore fino ai piedi, scoprendo l'efficacia di questo strumento che, procedendo insieme alla parola, ci porterà a vivere storie divertenti, poetiche, folli, intense e sicuramente imprevedibili.

Il workshop affronterà vari aspetti dell'espressione corporea come il gesto, l'emozione attraverso il corpo, il personaggio e la sua fisicità e l'uso dello spazio scenico (da soli e in relazioni agli altri)

Non ci resta che mettere il primo piede in scena!

“Per iniziare, bisogna smettere di parlare e passare all'azione” Walt Disney

www.inballori.com

------------------------------------------------

LA REGIA ESTEMPORANEA

Docente: Antonio Vulpio (Italia)

Questo lavoro nasce dalle riflessioni scaturite raffrontando la performance dell’attore diretto da un regista e quella dell’improvvisatore “autodiretto”

L'attenzione del regista (interno o esterno) dovrebbe essere focalizzata su tre macro – temi:

  • Costruzione/gestione della scena
  • Coinvolgimento/valorizzazione degli attori
  • Rapporto con il pubblico

L’obiettivo finale del lavoro è sviluppare nell'attore la capacità di percepire la scena non più attraverso i bisogni propri o del proprio personaggio, ma in maniera più ampia, attraverso il punto di vista dell’autore e del regista, e di conseguenza arrivare a contemplare molte più opzioni e operare le scelte più appropriate dal punto di vista scenico.

CURRICULUM DI ANTONIO VULPIO

Attore, regista con formazione nel teatro di prosa e di improvvisazione.
Insegnante e formatore in ambito educativo, sociale e aziendale.
In oltre 20 anni di esperienza ha lavorato con moltissime compagnie del panorama nazionale e internazionale attraverso collaborazioni in Europa, Stati Uniti, Australia.
Nel 2007, insieme ad un selezione di attori di diverse nazionalità crea l’ensemble internazionale ”Orcas Island Project” diretto da Randy Dixon, con il quale svolge a tutt’oggi un’attività di ricerca e sperimentazione sull’ improvvisazione.
Nel 2008 costituisce, insieme a Luca Gnerucci ed Antonio Contartese, la compagnia “Teatro a Molla”.

-------------------------------------------------

EL CORAZÒN EN ACCIÒN

Docente:  Omar Galvan (Argentina)

Quando improvvisiamo scriviamo, dirigiamo e recitiamo allo stesso tempo.
In una metafora limitata ma efficace potremmo dire che, in scena, la scrittura è il cervello, la direzione è il corpo e la performance è il cuore.

Questo workshop animerà l'anima dell'Impro, mettendo il cuore in azione.
Dalle strutture precedenti (quindi non pensi alla trama, la scopri) e alle scene preimpostate (quindi non pensi alla regia, fluisci), formeremo quella zona che nella Impro amatoriale è poco esplorata: la recitazione.

Contenuto: impulsi reali, risoluzioni non realistiche. Lo scenario come paesaggio, il corpo come una forma. Godi mettendo il tuo personaggio nei guai.
Lavoreremo sulle seguenti tecniche:

  • pensare e sentire come il personaggio
  • essere fedele (true) al personaggio e alla storia (non mentire)
  • riconoscere i “beats” in una storia (i “beats” in una storia sono come gli scalini di una scala, ti fanno salire un passo alla volta)
  • come forzare i “beats” se necessario
  • tecniche generali di “acting” e di improvvisazione

“Working hard is good fun!”

CURRICULUM DI OMAR GALVAN

Improvvisatore freelance, globetrotter.
Riferimento di improvvisazione in tutto il mondo, partecipa costantemente ai più importanti festival di questo genere teatrale.
Ha scritto un manuale d’Impro (Dal Salto al volo) tradotto al italiano e il saggio dal titolo “Yes, but” tradotto in Francese, Inglese e a breve in Italiano.
Ha lavorato in cinque continenti, in trentasette paesi.
Ha forgiato una sua poetica, particolare e riconoscibile.
Costruisce ponti immaginari.