skip to Main Content

Direttrice artistica di Zoè teatri, attrice, facilitatrice e formatrice professional trainer per SNIT, Scuola nazionale di improvvisazione teatrale.

Docente a contratto in percorsi di incubatori \ acceleratori start up per Unimore, Alma Cube e Fondazione Golinelli. Formatrice presso Scuola Superiore di Facilitazione Milano.

Dopo gli studi al Dams e un master in pubblicità e marketing, intraprendo una carriera manageriale, in qualità di socia\account executive, presso Esternazione, agenzia di comunicazione in esterna.

Quando scopro l’improvvisazione teatrale, abbandono il “ruolo” di manager e divento attrice in spettacoli di teatro d’impresa e di teatro sociale.

La ricerca di un’espressione teatrale che produca relazioni piuttosto che forme, mi porta ad approfondire le tecniche di Teatro di Comunità (process drama, teatro dell’oppresso, playback theatre, teatro rituale) e i metodi di facilitazione (design thinking, role play, serious game) utili alla progettazione partecipata e alla trasformazione dei conflitti.

Con Zoè teatri propongo a gruppi e ad organizzazioni, percorsi esperienziali di team building che mixano improvvisazione teatrale e facilitazione creativa.

Tra questi, i gialli scritti ad hoc e messi in scena con la formula “murder party” ed i Larp, giochi di ruolo dal vivo.

Back To Top