skip to Main Content

Grazia Longobardi

Attrice professionista per l’Associazione Professionale Improteatro dal 2006 e ad oggi Vice Presidente.

Si esibisce stabilmente con Maniman Teatro, di cui è Presidente, Coordinatrice Didattica e docente.

Nel 2003 scopre il mondo dell’improvvisazione teatrale ed inizia la sua formazione diplomandosi alla scuola triennale di Avviamento al Match d’Improvvisazione Teatrale® a Genova.

In seguito completa la sua formazione attraverso corsi e master specifici legati al teatro di prosa, scrittura di testi e recitazione.

Successivamente diventa Professional Coach ICF presso la school of coaching 4Change, consulente di formazione d’aula su metodologie esperienziali. 

Infine conduce periodicamente laboratori di formazione esperienziale, laboratori e corsi di teatro di improvvisazione nelle scuole e in contesti socio-educativi in genere e da tempo impegnata nell’attività di formAttrice aziendale in tutta Italia.

Annalisa Arione

Laureata al DAMS di Torino.

E’ collaboratrice ai testi e sceneggiatrice per alcun format televisivi (Camera Cafè, Piloti, Sketch-up, Central Station).

Partecipa come comica e cabarettista a diverse edizioni di Colorado (2008, 2009, 2012).

Collabora come formatrice e improvvisatrice teatrale con la Compagnia Quinta Tinta di Torino, all’interno della Snit e negli spettacoli messi in scena dalla compagnia.

Attrice di teatro per ragazzi con la Compagnia Arione De Falco con cui produce numerosi spettacoli aggiudicandosi vari premi nel settore.

I suoi sogni nel cassetto sono: scrivere la sceneggiatura di un film, scrivere un libro e imparare a cucinare.

 Curriculum Vitae

Deborah Fedrigucci

Attrice, improvvisatrice, docente e formatore.

Da piccola c’era la danza ma nel 2001 incontra l’improvvisazione e tutto cambia. Inizia la Scuola di Improvvisazione Teatrale e prosegue a Roma la formazione all’Accademia triennale per Attori “Scuola delle Arti” (canto, danza e recitazione teatrale e cinematografica) affiancando anche esperienze di teatro danza, musical e programmi tv.

In seguito va in scena in diverse città in Italia e all’estero (Francia, Belgio, Campionati Mondiali- vinti con la squadra italiana!- ed Europei, Spagna) sperimentando moltissimi format e visioni differenti di improvvisazione teatrale.

Dal 2014 è docente di Improvvisazione Teatrale validata SNIT Professional Trainer dall’Associazione Professionale Improteatro.

Infine è parte della Compagnia dell’Inedito che porta in scena uno spettacolo di edutainment tra il testo e l’improvvisazione :“L’inedito di W. Shakespeare”, regia di Stefano De Luca.

Collabora con Quinta di Copertina per spettacoli su testo streaming e live, di diversi autori teatrali.

In continua ricerca e sperimentazione ogni anno si arricchisce di spettacoli, festival ed esperienze artistiche in Italia (Improject, Improsalento, ImproBora) e all’estero (Lyon Improvfest, Primo Fest di Bilbao) sia come allieva che come docente.

Lavora anche nel Teatro d’Impresa con corsi di Formazione manageriale e comportamentale in azienda attraverso l’utilizzo di tecniche teatrali, e recentemente nella formazione in ambito sociale in un progetto di web radio fatta da ragazzi con disabilità.

Nel suo bagaglio esperienziale quindi ci sono tante cose ma c’è sempre spazio per le novità!

Martina Di Leva

Formatrice teatrale e d!improvvisazione teatrale.

Collabora con psicoterapeuti e counselor per la conduzione di laboratori teatrali per soggetti a rischio e o con disabilità.

Successivamente conduce progetti di Teatro di Impresa, corsi di formazione per formatori, insegna improvvisazione teatrale presso differenti scuole di teatro della città di Napoli e in Italia.

Attualmente si occupa della direzione artistica della scuola di improvvisazione teatrale di Napoli Coffee Brecht.

Specializzata infine nel site-specific, realizza insieme alle associazioni del territorio spettacoli nati in funzione dei Luoghi.

Conduce diversi laboratori teatrali nelle scuole per ragazzi di diverse fasce d’età.

Fonda ed è attualmente il presidente del Collettivo LunAzione, compagnia di giovani del panorama artistico partenopeo, vincitrice del bando Funder35 2017 e Premio Scenario Periferie 2019, e con la quale ha partecipato a diversi festival, progetti e scambi culturali europei (Spagna, Polonia, Grecia).

Fabio Musci

Professional trainer di Improvvisazione Teatrale (registro professionale con il codice A040), e pedagogista laureato in Scienze dell’Educazione presso l’Università del Salento.

Si diploma alla Scuola Nazionale Improvvisazione Teatrale ed è co-fondatore, direttore artistico e della formazione della Cooperativa Improvvisart di Lecce e del festival internazionale “Salento Improfestival” che si organizza ogni estate a Gallipoli (LE).

Ha iniziato ad organizzare attività culturali e artistiche ai tempi dell’Università e da allora non ha più smesso.

Ha ideato e partecipato ad oltre 400 spettacoli come attore di improvvisazione teatrale (in Italia, Usa, Polonia, Spagna, Bulgaria) ed è formatore presso la Scuola SNIT Improvvisart di Lecce.

Ama l’improvvisazione teatrale in tutte le sue forme (ha curato il libro “I Colori dell’Improvvisazione” e l’edizione italiana di “Yes, but” di Omar Argentino Galvan per Ergot Edizioni), è in fissa con le serie televisive e i viaggi, ascolta musica che i più considerano rumore e che utilizza nei suoi workshop.

Paolo Busi

Improvvisatore dal 1991 ha insegnato in vari paesi europei: Belgio, Germania, Olanda, Svizzera, Spagna, Finlandia, Svezia ed Estonia.

Le sue ricerche nel campo dell’Errore e del Fallimento lo portano, nel 2016 a pubblicare “Diversity, Difference and the Art Of Making Mistakes”, contenuto in “The Art Of Making Mistakes” (Laukka. S., The Art Of Making Mistakes, Draamatyo. Helsinki, 2017) e “Improvvisazione e Fallimento” in “Il Fallimento È Rivoluzione” (Corrado. F., Il Fallimento È Rivoluzione, Sperling & Kupfer, Milano, 2019).

Docente della Scuola Di Fallimento, è attivo nella formazione aziendale, nella formazione della scuola primaria e nel Design Thinking.

Ha un blog sulla didattica dell’improvvisazione, Confessioni Di Un Improvvisatore Pericoloso, che aggiorna quando ha qualcosa di intelligente da condividere.

Fa gialli improvvisati, improvvisazione con le maschere e altre cose strane.

In sostanza è la pecora nera da chiamare quando si pensa di avere capito tutto dell’Improvvisazione.

Mavi Gianni

Direttrice artistica di Zoè teatri, attrice, facilitatrice e formatrice professional trainer per SNIT, Scuola nazionale di improvvisazione teatrale.

Docente a contratto in percorsi di incubatori \ acceleratori start up per Unimore, Alma Cube e Fondazione Golinelli. Formatrice presso Scuola Superiore di Facilitazione Milano.

Dopo gli studi al Dams e un master in pubblicità e marketing, intraprendo una carriera manageriale, in qualità di socia\account executive, presso Esternazione, agenzia di comunicazione in esterna.

Quando scopro l’improvvisazione teatrale, abbandono il “ruolo” di manager e divento attrice in spettacoli di teatro d’impresa e di teatro sociale.

La ricerca di un’espressione teatrale che produca relazioni piuttosto che forme, mi porta ad approfondire le tecniche di Teatro di Comunità (process drama, teatro dell’oppresso, playback theatre, teatro rituale) e i metodi di facilitazione (design thinking, role play, serious game) utili alla progettazione partecipata e alla trasformazione dei conflitti.

Con Zoè teatri propongo a gruppi e ad organizzazioni, percorsi esperienziali di team building che mixano improvvisazione teatrale e facilitazione creativa.

Tra questi, i gialli scritti ad hoc e messi in scena con la formula “murder party” ed i Larp, giochi di ruolo dal vivo.

Fabio Ambrosini

Laureato in Fisica presso l’Università di Bologna e in Pedagogia presso l’Università di Malta.

Ha seguito diverse scuole di formazione artistica, dalla danza al teatro sociale in ambito internazionale dal 1993 al 2000.

Ha partecipato alla direzione artistica del gruppo spettacolo del Corinthia International Company (Malta).

Continua a specializzarsi in teatro, danza moderna, danza contact e pratica l’arte dell’Improvvisazione Teatrale presso Teatro Terra di Nessuno, di cui è fondatore, dal 2003 prima come studente, poi come docente e professionista dal 2008.

Direttore Didattico della sede di Ancona e docente SNIT (Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale) riconosciuto dal Mise n.A018.

Fondatore e docente Accadmia56 centro formazione in Arti Sceniche, Responsabile formazione e Coordinatore progetti divulgazione e ricerca con Università di Macerata per Baule dei Sogni APS.

Al momento collabora con continuità come formatore, regista, attore, Clown-Dottore e comicoterapeuta con diverse realtà.

Stefano Gorno

Attore, autore, comico ed improvvisatore. Mah, intanto, per campare, si organizza…

Si forma in varie discipline del teatro con docenti italiani e stranieri specializzandosi nell’arte del cabaret sia come attore sia come autore.

Dal 2009 entra nel mondo dell’improvvisazione teatrale partecipando a vari format ed entrando nella compagnia Quinta Tinta.

Dal 2011 è tra gli improvvisatori professionisti dell’Associazione Nazionale di Improteatro, il cui riferimento per la città di Torino è l’Associazione Quinta Tinta.

Partecipa a varie produzioni teatrali come cabarettista e attore e a numerosi concorsi e festival.

E’ insegnante alla scuola di Comedy Studio e direttore artistico del TAC.

Insieme a Franco Bocchio partecipa come Gnomiz al programma televisivo Zelig.

Ha partecipato nel 2019 anche al Comedy Central Tour e alla sketch-com Comedians solve problems.

Collabora con la testata satirica web Kotiomkin e da quattro anni si occupa dell’organizzazione del format “Banditi – a stand up night” con l’associazione TAC.

 Curriculum Vitae Artistico & Formazione

Tiziano Storti

La Vie Est une lente Impro che oltre ad essere il mio filo rosso nella vita è anche il mio tatuaggio così semmai dovessi dimenticarmelo.

Sono un Attore e Improvvisatore da quando avevo 18 anni e da allora (fortunatamente o sfortunatamente, a seconda dei casi!) la mia vita è cambiata.

Da Roma al Canada e ritorno. L’Improvvisazione teatrale e musicale ha condizionato il mio lavoro, che preferirei chiamare Gioco con la G maiuscola, e anche le mie relazioni fatta di amici e colleghi straordinari, italiani ed esteri.

Ogni Stagione è permeata di Improvvisazione e magia.

l’autunno, quando cominciano i corsi di Improvvisazione: io insegno infatti sia ai neofiti che ai cosiddetti amatori dove svolgo lavoro di didattica e di regia con relativa messa in scena.

L’inverno, dove mi alleno (eh si, un buon Improvvisatore non si allena solo per preparare spettacoli, si allena sempre per trovare stimoli nuovi e nuovi strumenti) con la mia compagnia Appiccicaticci per cercare nuovi spettacoli, aprire le stagioni nei teatri e trovare nuove modalità, chiamando anche insegnanti non solo legati al mondo dell’improvvisazione, anzi.

La Primavera, dedicata a raduni, a festival, a preparazione dei saggi finali delle scuole (la mia base è Roma e VerbaVolant).

e L’estate dove vivo di Arte in Strada e di Festival relativi.

Ecco perchè la mia vita..è une lente Impro!!

Back To Top